L’obiettivo era vincere e la Celanese Volley Forlì lo ha centrato. Nella trasferta domenicale contro Ancona, terzultima in classifica, i romagnoli chiudono la pratica in tre set (25-27, 21-25, 19-25) e portano a casa punti preziosi per non perdere il passo nei confronti di Portomaggiore e Macerata, sole al comando.

Ago della bilancia dell’incontro è il primo set, combattuto fino oltre i canonici 25 punti. La Celanese non parte con piglio deciso ma nel corso del set cambia atteggiamento e chiude nel modo più epico, con due ace in salto del solito Sirri.

La zampata di Forlì però non stronca gli entusiasmi dei marchigiani, che restano in partita e sfoderano una delle loro migliori prestazioni stagionali, riuscendo spesso a mettere in difficoltà muro e ricezione degli avversari.

Il divario tra le due formazioni in campo tuttavia si fa sentire e alla fine Forlì prevale in maniera netta. I ragazzi di coach Kunda alzano i ritmi in attacco e in difesa, dove un Sirri monumentale e un Benvenuti in grande spolvero riescono in imprese speculari: l’opposto butta giù di tutto e il libero non fa cadere quasi niente. Bene anche i palleggiatori, Sasdelli e Ramberti, entrambi chiamati in causa con il compito non facile di aggiustare una ricezione spesso imperfetta.

Ora per la Celanese i riflettori si spostano all’Unieuro Arena dove, sabato 20 gennaio alle 18.00, è attesa Krifi Caffè 4 Torri Ferrara. La squadra estense è quarta in classifica ad appena 4 punti da Forlì e vive un buon momento di forma, certificato anche dall’ultima vittoria per 3 a 0 contro Pineto. La posta in gioco è alta e si prospetta una sfida tesa e combattuta.

Pin It on Pinterest

Share This