Nella prima partita dell’anno la Celanese Volley Forlì incappa in una sconfitta rotonda, 3 set a 0, ma non si tratta di una resa incondizionata. I ragazzi di Kunda se la giocano fino in fondo, oltrepassano in ogni parziale lo scoglio dei 20 punti (25-22, 25-21, 25-23) e cadono con onore contro la prima della classe: una Medea Montalbano Macerata che azzecca la partita perfetta e fa valere il proprio organico stellare. I marchigiani infatti schierano elementi di grande esperienza come Cristian Casoli, schiacciatore classe 1975 ex nazionale italiano con due World League in palmares, o l’alzatore Emanuele Miscio, con sei stagioni di Serie A2 alle spalle.
Una formazione solida, omogenea, che legittima il primo posto in classifica con una prestazione maiuscola, dove spiccano muro e servizio. Nonostante ciò, Forlì resta sempre in partita e punge al centro, grazie alla gran serata di Donati e Hoxha che mettono a segno 16 punti in due.

Dopo due set giocati in rincorsa, nel terzo periodo Kunda prova con i cambi: dentro Sasdelli al palleggio e Nicolas Kunda di banda. Gli equilibri sembrano spostarsi verso gli ospiti, che rimangono in vantaggio per lungo tempo, ma sul finale è ancora Macerata a prevalere, dando ulteriore dimostrazione del proprio valore.

Una sconfitta che non è un segnale d’allarme per Forlì, dunque, ma una semplice battuta d’arresto. Scendere in campo dopo la sosta è sempre un compito arduo, a maggior ragione se si gioca contro una squadra superlativa.
Altra storia sarà la prossima sfida, in programma sabato 13 gennaio alle 17.30 a Collemarino (AN) contro Bontempi Casa Ancona, terzultima in classifica. Un’altra trasferta marchigiana, dunque, ma questa volta con aspettative ben diverse.

Tabellino Macerata VS Forlì

Pin It on Pinterest

Share This